Organismi paritetici legittimi

Organismi paritetici nel settore edile legittimati all’attività formativa
Circolare del Min. Lav.  N° 13 2012

Una circolare, il Ministero del Lavoro chiarisce quali sono le Organizzazioni Sindacali e datoriali comparativamente più rappresentative a livello nazionale, identificandole con quelle "firmatarie dei contratti collettivi nazionali".
Ne deriva che solo gli organismi bilaterali costituiti a iniziativa di una o più associazioni dei datori di lavoro o dei prestatori di lavoro firmatarie di tali contratti possano definirsi “organismi paritetici'’ e quindi legittimati a svolgere l’attività di formazione, in collaborazione con i datori di lavoro.
Organizzazioni firmatarie dei CCNL nel settore edile artigiano:
FILLEA-CGIL,
FILCA-CISL,
FENEAL-UIL
CNA - Costruzioni
ANAEPA Confartigianato
FIAE CASARTIGIANI
CLAAI
Pertanto, eventuali altri enti bilaterali costituiti da organizzazioni sindacali e datoriali non in possesso degli indicati requisiti normativi non possono definirsi organismi paritetici ai sensi della previsione normativa del T.U. e, conseguentemente, non possono svolgere l'attività di formazione dei lavoratori e delle loro rappresentanze ne dare collaborazione alle aziende.

Qualificazione dei formatori

La qualificazione dei formatori per la sicurezza

Sono stati approvati  dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro istituita presso il Ministero del lavoro i “Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro”, così come previsto dall’articolo 6, comma 8, lett.m-bis del Decreto Legislativo n. 81/2008. 
Nel dettaglio, si tratta di una griglia di requisiti minimi, con un prerequisito che vale per tutti un diploma di scuola secondaria superiore  (ad esclusione del datore di lavoro che effettua direttamente la formazione ai propri lavoratori).
Oltre a questo prerequisito sono previsti ulteriori 6 criteri di qualificazione. Per poter effettuare la formazione il docente ne dovrà possedere almeno uno.